F. Sandro FLORIANI Site Design & Development 
 
Scrivimi/Write Me 

I Dialetti Italiani

I nostri dialetti sono una ricchissima fonte di termini ed espressioni non sempre comprensibili da chi non é cresciuto in luogo.


Il Milanese

Giova ricordare che la città di Mediolanum fu inizialmente fondata da una tribù celtica appartenente alla cultura di Golasecca all'inizio del VI secolo a.C., e che fu conquistata dai Romani solo nel 222 a.C., quasi 300 anni dopo.

La parlata dell'area milanese é stata quindi a lungo imparentata linguisticamente con quella degli abitanti della Gallia Transalpina, l'odierna Francia, con la quale condivide lessicalmente molti etimi (vedi elenco in un'altra pagine) e soprattutto fonemi quali le vocali nasali - ad esempio la Ü - pronunciata solo in Lombardia, Piemonte e Liguria.

Ecco alcuni esempi uditi tra l'altro in famiglia, dove il Milanese (o meglio, el Meneghìn) veniva occasionalmente accennato italianizzandolo.

L'area della cultura di Golasecca
TermineClasse
grammaticale
Significato in italiano
BagàttSostantivo m.Calzolaio
BarbìsSostantivo m.Baffi
Barbòss Sostantivo m.Mento
Biòtt, biotta Aggettivo m./f.Nudo/a
BaüsciaSostantivo f.Bava, saliva
BecchéSostantivo m.Macellaio
BögiaSostantivo f.Boccia, testa
BrümistaSostantivo m.Vetturino (dall'inglese Brougham)
BüfàVerbo tr.Soffiare
BüseccaSostantivo f.Trippa
BüsciàVerbo intr.Frizzare
CadregaSostantivo f.Sedia
ChìcheraSostantivo f.Tazzina da caffè
CerveléSostantivo m.Salumiere
CiapàVerbo tr.Prendere
CicininSostantivo m.Pochino
Ciùmbia!EsclamazioneCaspita!
CiùlaSostantivo m.Fesso
CràpaSostantivo f.Testa
Sostantivo m.Testa
CurtélSostantivo m.Coltello
DervìVerbo tr.Aprire
Dis’ciolàssVerbo rifl.Sbrigarsi
DumàAvverbioSolamente
ErburìnSostantivo m.Prezzemolo
FirùnSostantivo m.Collana di castagne
FundeghéSostantivo m.Droghiere
GabaréSostantivo m.Vassoio
GügiaSostantivo f.Ago
IncoeuAvverbioOggi
LügànegaSostantivo f.Salsiccia
MagnànSostantivo m.Stagnino
MìngaAvverbioNon
MolèttaSostantivo m.Arrotino ambulante
Na gottAvverbioNiente, nulla
PisàVerbo tr.Accendere
PrestinéSostantivo m.Panettiere
PüsséAvverbioDi più
QuatàVerbo tr.Coprire
RebelòttSostantivo m.Confusione
RüsàVerbo tr.Spingere
SaràVerbo tr.Chiudere
SbanfàVerbo intr.Respirare con affanno
S'cénaSostantivo f.Schiena
S'centràVerbo tr.Scontrare
S'ciupàVerbo intr.Scoppiare
SchiscètaSostantivo f.Gavetta per vivande
ScurléraSostantivo f.Smagliatura in calze di seta/nylon
ScighèraSostantivo f.Nebbia
SderenàVerbo tr.Logorare, rovinare
SgüràVerbo tr.Pulire
SpitìnfiaAggettivo f.Schifiltosa
StrascéSostantivo m.Straccivendolo
StremìsiSostantivo m.Spavento
StemégnaSostantivo m.Tirchio
StrüsaSostantivo f.Strofinaccio
TràVerbo tr.Tirare
TrumbéSostantivo m.Idraulico
TùsaSostantivo f.Ragazza
ÜsmàVerbo tr.Annusare
VusàVerbo tr.Urlare
Vedi anche Dialett e La Tua Milano.
Una "conta" infantile
Ciapa’l tram balurda,
ciapel ti che mi sun surda.
Tric e trac lasel andà,
tric e trac lasel andà.
Prendi il tram balorda,
prendilo tu che io son sorda.
Tric e trac lascialo andare,
tric e trac lascialo andare.
La filastrocca del Bagàtt
Ti che te tachet i tacc
tacum i tacc a mi (tachem i tacc).
Mi tacat i tacc a ti (mi tacà i to tacc)?
Tacheti ti i to tacc,
ti che te tachet i tacc!
Tu che attacchi i tacchi,
attaccami i tacchi.
Io attaccarti i tuoi tacchi?
Attaccati tu i tuoi tacchi,
tu che attacchi i tacchi!
     
El brümista - El molètta - El magnàn

Vedi Milano Free per gli antichi mestieri.

Il Ferrarese

Avendo avuto una madre nativa di Ferrara, ebbi modo di udire a volte alcune sue rare espressioni dialettali, analoghe a quelle di zone emiliano-romagnole limitrofe.

FerrareseItaliano
At'l dig mé!Te lo dico io!
Brisa par critichérNon per criticare
Cus vot ch'al fàgaCosa vuoi che faccia
Dag un smataflòn!Dagli uno schiaffone!
L'putìn al gnòla e al zìgaIl bambino si lamenta e piange
La putìna la burdìgaLa bambina sta trafficando
M'tìg dal pévar nt'la mnèstraMetti del pepe nella minestra
Povrazz!Poveraccio!

Le Fonetiche Regionali

Nel girare l'Italia, o frequentando persone di svariata provenienza regionale, mi colpirono certe abitudini di pronuncia dell'italiano, derivanti dal dialetto locale. Nella tabella sottostante gli accenti sono fonetici, non necessariamente tonici.

RegioneZonaParticolarità foneticheFrasi esemplificative
del dialetto/italiano locale
VocaliConsonanti
PiemonteTorinoA, E aperteTi piàce la mènta?
LombardiaMilanoE aperte davanti aDoppie, ridotteUna sigarèta molto sèca
VenetoVarieE chiuse, O aperteDoppie ridotteXé vérò, écò
ToscanaFirenzeE aperteC davanti a vocali dure = H aspirataSono sèmprè a hasa
CampaniaNapoliE aperteS davanti a consonante dura = SHSì sèmpre nu shtupido!
PuglieBariA tonica diventa ESe Milano avisse lu mère sarebbe una piccola Bère
CalabriaCatanzaroE, O sempre aperteP, T, C esplosive davanti a vocali dureC-òmprami t-u-tt-i i p-ì-p-i
SiciliaVarieE, O sempre aperteCòmè èrò?
SardegnaVarieE, O chiuseSpesso raddoppiate Ci vaddo a cavvallo

Informazioni più esaurienti sulle caratteristiche fonetiche e lessicali dei dialetti italiani sono fornite ne I dialetti delle regioni d'Italia, pubblicato nel 1972 dal linguista Giacomo Devoto (1897-1974).

 
↑↑↑ Inizio Pagina ↑↑↑